Dieta per esacerbazione del pancreas: quali cibi, menu, aiuto

La dieta durante l'esacerbazione del pancreas gioca un ruolo importante nella rigenerazione. Una dieta che allevia l'esacerbazione del pancreas è prescritta dal medico curante.

In un periodo acuto, è particolarmente importante seguire le sue istruzioni: questo riduce al minimo il rischio di ricaduta e allevia rapidamente il dolore.

E se segui istruzioni come lo stile di vita, in futuro si possono evitare esacerbazioni di problemi al pancreas.

Nutrizione durante l'esacerbazione

In caso di esacerbazione della pancreatite, si raccomanda una dieta moderata per almeno 12 mesi. In un periodo così lungo, le funzioni degli organi addominali vengono quasi completamente ripristinate e il corpo umano si abitua a una corretta alimentazione. Questa modalità evita future ricadute.

Per la prima volta dopo l'esacerbazione della pancreatite, al paziente viene mostrata la dieta n. 5, che viene concordata con il medico curante per quanto riguarda la specificità e la tollerabilità di alcuni prodotti.

Aspetti nutrizionali:

  • esacerbazione con esacerbazione di pancreatite con pancreatite che schiaccia il cibo fino a 6 volte al giorno;
  • piccola quantità di porzioni;
  • assunzione temporanea tra i pasti 3-4 ore;
  • cibo caldo;
  • piccola quantità di sale.

In nessun caso dovresti mangiare troppo. Se un adulto ha una pancreatite aggravata, il ricovero è la soluzione migliore. Secondo i criteri ospedalieri, la dieta sarà rispettata incondizionatamente per il minimo disturbo alimentare.

Cosa puoi mangiare con un'esacerbazione del pancreas

Nonostante le numerose restrizioni, la dieta prescritta per un paziente con pancreatite è piuttosto varia. In particolare, la dieta contiene proteine, poiché la sua degradazione provoca molto meno stress sulla ghiandola rispetto al consumo di carboidrati.

Carne e pesce magri. Può essere tacchino, manzo, pollo o coniglio. Di pesce, la scelta migliore è merluzzo, carpa, luccio e merluzzo.

Tutti i prodotti devono essere cotti al vapore o al forno e serviti in soufflé, pasta, polpette e polpette, cioè tritate.

Uova.La dieta del pancreas comprende piatti a base di uova, escluse le uova fritte. Una buona scelta è una frittata di proteine ​​al vapore. È meglio sostituire le uova di gallina con la quaglia, perché la proteina di quest'ultima è molto più digeribile.

Uova

Latticini e prodotti a base di latte fermentato.Ricotta, latte acido, kefir, panna acida e yogurt vengono introdotti nella dieta del paziente secondo i criteri di basso contenuto di grassi (non più dell'1-1, 5%). La cagliata è accettabile se fresca o cotta al vapore in una forma di budino. Tutto il latte vaccino con un'esacerbazione del pancreas è difficile da digerire per il corpo. È meglio sostituirlo con latte diluito o di capra, che è ipoallergenico.

Cereali.Si raccomanda di introdurre nella dieta farina d'avena bollita il primo giorno dopo la fase acuta della malattia. Il grano saraceno, il riso e la semola hanno un effetto più benefico sullo stomaco senza provocare una brutta reazione da parte dell'organo pancreatico. Per quanto riguarda il pane, è meglio escludere temporaneamente dal menu tutti i tipi di grano, oppure scambiarli con cracker o biscotti.

Bevande.La normale funzione del tubo digerente è impossibile senza acqua a sufficienza. Per la pancreatite, è necessario utilizzare almeno un litro e mezzo di acqua pulita. Decotti di acqua minerale, gelatina, rosa o crusca, tisane hanno un buon effetto terapeutico. È molto buono per la pancreatite bere la cicoria, che ha un effetto coleretico.

Noci e semi.Dopo un periodo di remissione prolungata si possono aggiungere alla dieta noci, castagne o anacardi. Contengono un minimo di fibra e in piccole quantità non aumentano il carico sulla ghiandola.

Cosa escludere dalla dieta

Per prevenire il passaggio della pancreatite acuta allo stadio acquisito, è necessario redigere un elenco di restrizioni alimentari, per paura di cibi che stimolano il lavoro attivo del pancreas e tenendo conto dell'intolleranza personale agli alimenti proibiti dalla pancreatite.

Prodotti vietati dalla pancreatite

È necessario escludere completamente dalla dieta quotidiana:

  • carne grassa, strutto e alcuni tipi di pesce (cefalo, salmone, pesce gatto, carpa, halibut), nonché caviale;
  • grasso di maiale e agnello;
  • pane di segale;
  • frattaglie (salsicce, panini, salsicce, salsicce, ecc. ) e salsicce;
  • cibo in scatola, sottaceti, sottaceti;
  • spezie macinate, condimenti e spezie;
  • alcuni tipi di verdure (ravanelli, rutabaghe, ravanelli, cipolle e aglio, oltre a cavoli, funghi e legumi ad alto contenuto di fibre solide);
  • frutti aspri;
  • arancia, limone, mandarino e altri agrumi;
  • frutta candita;
  • latte condensato;
  • panna acida, yogurt e panna;
  • bevande gassate e al caffè;
  • prodotti di cioccolato, torte, pasticcini, torte, marmellate, caramello, dolci e altri dolci.
Prodotti vietati dalla pancreatite

Suggerimento! È meglio rinunciare al cibo spazzatura (patatine fritte, hot dog), patatine fritte, cracker, noci salate per sempre per evitare l'esacerbazione della malattia.

Inoltre, dovresti limitare il consumo di alcol (non solo liquori, ma anche cocktail a basso contenuto di alcol).

L'alcol può causare la contrazione dello sfintere di Oddi (un dispositivo valvolare che consente agli enzimi di muoversi nel tratto digerente e impedisce l'immediato rilascio di cibo digerito).

Dopo aver preso la valvola "calda" potrebbe non aprirsi in tempo, e il succo digestivo verrà bloccato nei condotti, il che diventerà una condizione per un aggravamento dell'attacco e conseguenze spiacevoli.

Elenco dei prodotti per la pancreatite

Durante i primi 2-3 giorni di fame e alcol, è prescritto con un pronunciato processo infiammatorio. La quantità di acqua utilizzata, la frequenza di somministrazione, il volume di ciascuna porzione utilizzata è determinata dal medico in base alla gravità delle condizioni del paziente. Il volume giornaliero approssimativo è di 2, 5 litri.

Bevande gassate, fritte o fredde sono fortemente sconsigliate: la temperatura dell'acqua dovrebbe essere confortevole, non irritare la mucosa. Se una donna malata può bere, non c'è vomito ripetuto, è permesso:

  • acqua minerale alcalina in forma calda senza gas;
  • tè debole;
  • composte;
  • gelatina.

Bevi qualche sorso, ma spesso.

Se, a causa della gravità delle condizioni del paziente, è necessario prolungare il regime di assunzione di alcol per più di 3 giorni, se si verificano sintomi dispeptici e il trattamento deve essere continuato in un buon reparto terapeutico, devono essere somministrati glucosio e vitamine per via endovenosa.

Revisione giornaliera stimata del menu

La dieta cruda non è un suggerimento. Puoi preparare molti piatti piccanti e necessari dal prodotto consentito. Prima di utilizzare una dieta equilibrata per tutti i giorni, dovresti consultare il tuo medico e seguire tutte le sue istruzioni.

Ma se non puoi metterti in contatto con uno specialista, un menu di esempio ti aiuterà a facilitare questo processo, che contiene tutti i prodotti necessari in dosi accettabili e nei tempi di assunzione raccomandati.

1a colazione (7. 00 - 7. 30)budino di semolino

La tua prima colazione dovrebbe essere leggera ma nutriente per fornire al tuo corpo l'energia di cui ha bisogno. Può essere zuppa viscida, porridge di semolino, sformato di ricotta o porridge di riso con frutta. Gli amanti dei dolci apprezzeranno sicuramente la ricotta con marmellata. Le bevande devono essere somministrate con acqua minerale o tè debole (camomilla, menta o rosa canina). Il latte può essere aggiunto al tè.

Casseruola di ricotta

2a colazione (9. 00 - 9. 30)mela cotta

La colazione comprende spuntini leggeri per reintegrare le energie, così puoi optare per una pera o una mela al forno (senza pelle), gustare gelatina di frutta, mangiare una piccola banana o prendere dello yogurt.

Pranzo (12. 00 - 12. 30)Zuppa di orzo perlato con cracker

Indipendentemente dalle tue restrizioni dietetiche, la cena più piacevole dovrebbe essere curare la tua pancreatite. Puoi preparare una zuppa di orzo perlato sminuzzata con cracker, patatine fritte (carote) o torta di patate. Puoi pranzare con composta o latte.

Spuntino pomeridiano (16. 00 - 16. 30)Mousse alla frutta

Prima di cena, dovresti assolutamente preparare uno spuntino pomeridiano, che può includere gelatina di farina d'avena con pane secco, gelatina di latte, mousse di frutta o ricotta.

Cena (20. 00 - 20. 30)Grano saraceno

Servire grano saraceno, semolino o riso, pasta con verdure o polpette di pesce con purea di verdure per evitare carenze nutrizionali. La proprietà della bevanda è un tè debole che può essere diluito con il latte. L'ultimo elemento della tua dieta quotidiana può essere mezzo bicchiere di kefir a basso contenuto di grassi, che è meglio bere prima di andare a letto.

Suggerimento! Quando si prepara il cibo, non salare il cibo. È consentito aggiungere sale insignificante al cibo solo prima di servire, ma il suo volume non deve superare i 10 g al giorno.

Il corpo avrà bisogno di tempo per riprendersi da una riacutizzazione, perché la dieta della pancreatite è preferibilmente seguita da un lungo periodo (da 6 a 12 mesi), seguendo rigorosamente tutte le istruzioni e i consigli del medico.

Ricette per rafforzare la dieta

Polpette di patate con pollo

Abbiamo bisogno di: patate, petti di pollo, carote, erbe aromatiche, cipolle, olio vegetale.

Lessare il petto di pollo e tritare o frullare con carote bollite e cipolle piccole.

Cuoci le patate e schiacciale. Formiamo un cerchio di purè di patate, in cui aggiungiamo carne macinata piccola, formiamo una palla. Le palline vengono messe in freezer per mezz'ora.

Palline di patate con pollo

Le palline congelate vengono messe a bagnomaria o in forno. Durante la cottura in forno, le palline vanno messe in uno stampo precedentemente unto con un filo di olio vegetale. Preriscaldare il forno a 220 ° C. Cospargere con erbe aromatiche quando si serve.

Pearl Grill

Abbiamo bisogno di: olio vegetale, una carota, una cipolla, acqua (circa 0, 5 l), un pomodoro.

Versare l'acqua nell'orzo perlato e cuocere per 45 minuti fino all'ebollizione. Quindi scolare l'acqua in eccesso, aggiungere un filo di olio d'oliva, lasciarlo sotto il coperchio.

Soffriggere la cipolla tritata con un cucchiaio di olio vegetale, aggiungere le carote grattugiate, il pomodoro tritato finemente, cuocere a fuoco lento per circa 10 minuti a fuoco basso, coperto. L'orzo perlato viene passato in un frullatore, si aggiungono le verdure stufate, unite e lasciate sotto il coperchio per altri 5-6 minuti.

Salsiccia fatta in casa

Prendi: 700 g di petto di pollo, 300 ml di panna acida, 3 albumi, un po 'di sale, verdure se lo desideri.

Tagliamo il petto crudo e passiamo nel frullatore fino a renderlo morbido. Aggiungi proteine, sale, verdure se necessario.

Versare la panna fredda nella miscela e impastare.

Separare la terza parte di carne macinata sulla pellicola adiacente, formare una salsiccia, tirando i bordi con un filo. Quindi, abbiamo preparato tre salsicce. Far bollire l'acqua in una padella larga, dopo l'ebollizione, abbassare la fiamma (in modo che l'acqua non bolle, ma mantiene la sua temperatura). Mettiamo la salsiccia in una casseruola e la mettiamo sopra il piattino in modo che non compaiano. Cuocere per un'ora. Rimuovere la padella distante dalla padella, conservare in frigorifero e quindi rimuovere la pellicola. Affetta e servi.

Dieta dopo l'esacerbazione della malattia

La dieta dopo le riacutizzazioni di pancreatite fornisce un certo sollievo. Frutta a guscio, semi, pasta, burro e altri alimenti vengono gradualmente introdotti nella dieta del paziente. Dovrebbe essere lo stesso del periodo di esacerbazione della malattia, monitorare la frequenza dei pasti e una piccola porzione. Dovresti mangiare ogni 3 ore per evitare di mescolare diversi tipi di grassi, proteine ​​e carboidrati in un pasto.

Dopo aver eliminato i sintomi acuti della pancreatite e aver seguito una dieta seria, il paziente deve rimanere sulla dieta n. 5. Per la pancreatite, che ha iniziato a disturbare il sistema endocrino, almeno alcuni cibi dolci, compreso il miele, sono proibiti.

Cosa puoi mangiare con la pancreatite, se i sintomi di una manifestazione esacerbata della malattia sono passati:

  • pasta;
  • pane secco;
  • farina d'avena;
  • orzo;
  • oli vegetali;
  • frutta e verdura bollite o al forno;
  • gelatina e composte;
  • carni magre e pesce;
  • i prodotti a base di latte fermentato più freschi;
  • testicolo;
  • burro.
Cosa puoi mangiare con la pancreatite

Questi alimenti dietetici non sono adatti al consumo occasionale. L'olio va consumato in piccole quantità, aggiungendo fiocchi di cereali, spezzatino di verdure, ecc.

Le proteine ​​dovrebbero avere la priorità quando si scelgono i noccioli negli alimenti. Alla base si preparano zuppe e casseruole. I prodotti a base di latte fermentato hanno un effetto benefico sul tratto digestivo. Come nella variante con una forma grave della malattia, quando la malattia scompare, la ricotta, il kefir e altri prodotti a base di latte fermentato dovrebbero essere freschi ea basso contenuto di grassi. Puoi bere tè deboli, tisane, cicoria.

Per evitare che la malattia peggiori di nuovo, resta vietato quanto segue:

  • muffin e torte
  • prodotti in salamoia, giovani, grassi, affumicati;
  • legumi;
  • alcol;
  • tipi di formaggi grassi, salsicce;
  • crema, crema;
  • cipolle, aglio, ravanelli, acetosa, rabarbaro;
  • date, fichi;
  • uva, mele acide, agrumi;
  • tutte le salse e le spezie;
  • soda.

Una dieta equilibrata per la pancreatite migliora il sistema digestivo umano, compreso il pancreas. Grazie a ciò, gli organi vengono ripristinati in modo uniforme.

Aiuto domiciliare con riacutizzazione

In caso di infiammazione acuta aiuterà:

  • riposo completo durante il dolore ai reni;
  • ghiaccio nell'area dell'infiammazione (preferibilmente una piastra elettrica con acqua fredda);
  • fame da almeno 3 giorni.

L'astenersi completamente dal cibo durante questo periodo permetterà al pancreas di calmarsi, fermare la produzione di enzimi e, come dovrebbe, ridurre il dolore acuto, a volte insopportabile.

Durante i primi giorni, sono consentite solo le seguenti bevande e prodotti:

  • tè debole senza zucchero;
  • brodo di rose selvatiche;
  • acqua minerale naturale;
  • In casi eccezionali, dopo la fame, è consentito mangiare torte o biscotti a piccole dosi.